Background Image

Aiace Torino | Associazione Italiana Amici del Cinema d'Essai

Introduzione alla visione cinematografica - Estetiche della società e cinema "politico"

Miklos Jancso 900x525

Docente: Umberto Mosca

Data di inizio: mercoledì 22 febbraio 2017

Orario: dalle 19,00 alle 21,00 - 5 incontri da 2 ore

Costo: 55,00€

Una proposta che si configura come un diverso livello nel percorso di approfondimento al linguaggio e al racconto dei film. Un itinerario che si snoda attraverso epoche diverse e particolari della storia del cinema, dove al centro delle strategie espressive vi è la consapevolezza del cinema come punto di osservazione privilegiato per intercettare i cambiamenti profondi all'interno della società e per raccontare gli ideali politici attraverso la forma artistica e il simbolismo poetico.

1) Il cinema sovietico: formalismo e rivoluzione. 

Le lezioni di regia e montaggio dei grandi maestri nei capolavori di Sergej Ejzenstejn, Dziga Vertov, Vsevolod Pudovkin, Lev Kulesov, Aleksandr Dovcenko.

2) I film francesi del Fronte Popolare

La straordinaria stagione del Realismo Poetico nelle opere di Jean Vigo, René Clair, Jean Renoir, Marcel Carné, e nei personaggi di Jean Gabin

3) Giovani autori a Est: dalla Polonia di Wajda alla Primavera di Praga

Le risposte dell'arte cinematografica ai dogmi espressivi del socialismo reale: Andrzej Wajda, Miklos Jancsó, Milos Forman. Il tema delle "resistenze".

4) Il Cinema Novo brasiliano: tra neorealismo e nouvelle vague

Glauber Rocha e la rivoluzione come questione poetica: pescatori di Bahia e tropicalismo, cangaceiros e sertao. Ma anche Dos Santos, Guerra e Saraceni.

5) Cartoline dal Vietnam: nuova Hollywood e New American Cinema

Apocalypse Now e gli altri: la guerra in Indocina tra reportage e satira mediatica, metafora letteraria e parodia. Coppola e Cimino, Altman e De Palma...